soccorso sicuro

Soccorso sicuro: l’emergenza extraospedaliera

Soccorso sicuro e soccorso extraospedaliero di emergenza urgenza sembrano incompatibili. Soprattutto in presenza di omicidi.

La notizia è del 12 giugno 2013. Nel quartiere romano San Basilio tre persone hanno iniziato a litigare in strada.

A un certo punto uno dei contendenti, un 31enne, ha colpito con un coltello il 18enne con cui discuteva.

Il padre del 18enne, guardia giurata, ha estratto l’arma e ha sparato al 31enne. Il proiettile lo ha colpito alla nuca uccidendolo sul colpo.

I soccorritori sono arrivati in sei minuti. Sono scesi dall’ambulanza e hanno soccorso il 18enne ferito al volto dalla coltellata.

A quel punto sono stati aggrediti dai parenti e dagli amici del 31enne ucciso. L’autista del MSB ha riportato probabilmente la frattura della clavicola. L’aggressione della folla è proseguita con una sassaiola.

I soccorritori sono stati a loro volta soccorsi e portati in ospedale.

Storie di questo tipo sono, purtroppo, all’ordine del giorno. Ma esiste il soccorso sicuro?

Uno dei punti saldi del protocollo (della regione Lombardia, ma probabilmente è di ogni regione) è che i soccorritori possono intervenire solo quando la scena è sicura.

Come si capisce se una scena è sicura o no?

Soccorso sicuro: la scena è sicura?

In presenza di una lite la scena non è sicura. Il soccorso sicuro, in questi e molti altri casi, non esiste.

Quando ci sono molte persone, soprattutto se si è appena consumato un crimine (in questo caso il più grave, omicidio), la scena non è mai sicura.

La folla, infatti, non pensa. La folla è composta da persone che, prese singolarmente pensano (anche se non è dato sapere quanto e come).

Ma quando le persone sono insieme e formano una folla è necessario sapere, soprattutto se si fa il soccorritore, che la folla non pensa affatto.

Che ognuno agisce e reagisce (nel giro di frazioni di secondo) a ciò che crede stiano facendo gli altri.

Se poi le persone che compongono la folla hanno appena assistito a un omicidio è facile concludere che sono quanto meno sconvolte.

Il soccorso sicuro, in presenza di risse, liti, tentati omicidi è davvero improbabile.

Lascia un commento