macchie di sangue e soccorso

CSI 118 c’est plus facile!

Cari tutti, come state? Vi piace CSI 118?

L’avrete notato: Soccorritore sulla scena del crimine ha una nuova veste grafica e un nome più corto. CSI 118 infatti è l’abbreviazione con cui nomino le presentazioni quando faccio le docenze ai corsi insieme all’ex comandante dei Ris, Luciano Garofano.

CSI 118 in effetti è già obsoleto, perché da qualche tempo è stato introdotto il numero unico per le emergenze 112, ma per tutti quelli che sono del settore, il 118 è e rimane il 118.

Per noi, infatti, non è solo un numero. Si tratta dell’insieme delle persone, dei mezzi, delle competenze e delle esperienze che ogni giorno rendono un servizio di pubblica utilità. Per cui, anche se per chiamare un’ambulanza si compone il 112, ci piace pensare al 118 come quell’insieme di persone.

csi 118 documentazioneE CSI 118 sia!

La stesura del manuale e le prove sul campo che sono state fatte con moltissimi soccorritori (sia volontari che professionisti) hanno portato via molto tempo, tempo che è stato sottratto a questo sito. Adesso che il manuale è stato pubblicato (da Edizioni Giuridiche Simone) possiamo riprendere il discorso interrotto qualche tempo fa.

Nel sito troverete sia i vecchi post che quelli nuovi che conto di aggiornare con frequenza e precisione. Se avete dubbi, domande, esperienze da raccontare, il sito è a vostra disposizione. A breve verrà creata una sezione ad hoc per accogliere quanto vorrete scrivere.

Non solo. Il corso dal titolo omonimo Soccorritore sulla scena del crimine (che poi diventerà CSI 118, che, abbiamo detto, è più facile, più breve, più agile e soprattutto non si rischiano errori di battitura!) sta facendo il giro d’Italia.

csi 118 cefass lecce la scena del crimineIl corso è stato fatto a Sassari (ospitato dall’Associazione degli Esculapiani di Manuel Carta), poi è stato a Formia (ospitato dall’Associazione Emergenza e Soccorso) e ancora a Lecce (dove è stato ospitato da Ce.f.a.s.s.), a Cremona, a Roma e in molte altre sedi facendo registrare, ogni volta, tantissime presenze.

A breve, viste le richieste, verrà organizzato anche a Milano. Anche per questo motivo, le tante richieste, ho pensato che fosse davvero il caso di far crescere anche il sito, quanto meno per ringraziarvi dell’interesse dimostrato per il manuale e per i corsi (oltre che per la pagina Facebook).

A questo punto non mi resta che lasciarvi con il consueto motto: “Occhio alle prove!”.

Un augurio di buona vita e di buon soccorso a tutti.

Cristina Brondoni

Lascia un commento